CHOICE 19

Choice 19

Per contrastare l’infezione da SARS-CoV-2 vi è certamente la ricerca di farmaci in grado di contrastare l’azione del virus e numerose sono le sperimentazioni cliniche avviate.

In particolare, è di fondamentale importanza poter agire precocemente, già all’insorgere dei primi sintomi, al fine di evitare l’aggravamento della patologia e l’ospedalizzazione dei pazienti affetti da COVID-19.

La Società Italiana di Reumatologia (SIR) è impegnata in prima linea nell’emergenza sanitaria in corso e ha ottenuto l’approvazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) per uno studio clinico sull’utilizzo della colchicina in pazienti seguiti domiciliarmente affetti da SARS-CoV-2

Si tratta di uno studio clinico, di fase 3, multicentrico e randomizzato, che prevede l’arruolamento di pazienti affetti da COVID-19 con diagnosi virologica di infezione da SARS-CoV-2 con tampone entro le 96 ore precedenti alla randomizzazione, comparsa del primo sintomo associato all'infezione da SARS-CoV-2 entro 10 giorni dalla randomizzazione e presenza di almeno 2 fra febbre ≥ 37 °C, frequenza respiratoria a riposo ≥19 ≤23, saturazione di ossigeno a riposo in aria ambiente >94% o sintomatologia tipica da infezione da SARS-CoV-2 (tosse secca, dispnea, faringodinia, disgeusia, anosmia, bruciore oculare, artromialgie o diarrea).

I criteri di eleggibilità intercettano dunque una popolazione di pazienti seguiti a domicilio con infezione sintomatica da SARS-CoV-2 che non richiedano immediata assistenza in regime di ricovero.

SIR è fortemente impegnata a contribuire alla realizzazione dello studio che dovrà essere espletato il più rapidamente possibile in modo da poter disporre del maggior numero di dati da mettere a disposizione di AIFA e delle comunità scientifiche nazionali ed internazionali.

La sperimentazione, coordinata dal gruppo della Reumatologia di Perugia, sarà gestita per la parte tecnico-manageriale dal Centro Studi della SIR e da High Research s.r.l. ed è aperta a tutti i Medici di Medicina Generale in possesso del patentino di Sperimentatore e coinvolti nella cura dei pazienti con COVID-19.

A tal fine è possibile effettuare un corso registrato sulle GCP e Sperimentazione Clinica e Protocollo/procedure CHOICE 19 con successivo questionario (info: s.colombo@highresearch.it).

La raccolta dei dati avverrà secondo modalità elettronica su piattaforma ICE: https://trials-ice.advicepharma.com/choice/

Le richieste di adesione allo studio, accompagnate dal Curriculum Vitae del Principal Investigator, vanno inviate all'indirizzo e-mail:

s.colombo@highresearch.it
 

Obiettivo dello studio è quello di valutare l’efficacia della colchicina nel ridurre il tasso di ospedalizzazione sfruttando le proprietà antivirali e antinfiammatorie della molecola.

I promotori dello studio sottolineano l’importanza di somministrare la molecola nelle fasi precoci di malattia.

Per maggiori informazioni è possibile contattare i medici del gruppo della Reumatologia di Perugia:

Prof.ssa Elena Bartoloni Bocci elena.bartolonibocci@unipg.it

Dott. Carlo Perricone carlo.perricone@unipg.it

Dott. Giacomo Cafaro giacomo.cafaro@libero.it