News SIR

Società Italiana di Reumatologia

PATOLOGIE REUMATICHE: OGNI ANNO PROVOCANO 600.000 RICOVERI OSPEDALIERI DALLA SIR AL VIA DUE CAMPAGNE NAZIONALI DEDICATE AD ANZIANI E CITTADINI

Con Malattie reumatiche? No, grazie e #Reumadays 2019 la Società Scientifica vuole informare la popolazione su disturbi gravi, dolorosi ma che possono essere curati. Il prof. Mauro Galeazzi: “Vogliamo aumentare le diagnosi precoci e ridurre così le invali

22 novembre 2018 / Reumatologia

Roma, 22 novembre 2018 – Le malattie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo ogni anno in Italia causano 600.000 ricoveri in strutture sanitarie. Sono patologie gravi e in forte crescita. Infatti, il 32% degli anziani utilizza farmaci antinfiammatori ed antireumatici per la cura, tra gli altri disturbi, di artriti e artrosi. Il 25% assume regolarmente vitamina A e D per contrastare l’osteoporosi. In totale, sono oltre cinque milioni e mezzo le persone residenti nel nostro Paese, obbligate almeno una volta l’anno a recarsi dal medico, a causa di queste patologie. E i costi totali per l’assistenza socio-sanitaria ai pazienti ammontano a oltre 4 miliardi l’anno. Per favorire la conoscenza, la prevenzione e soprattutto incrementare il numero di diagnosi precoci, la Società Italiana di Reumatologia (SIR) lancia due campagne educazionali nazionali. Malattie reumatiche? No, grazie è la nuova iniziativa della Società Scientifica ed è indirizzata agli over 65. Nelle prossime settimane i reumatologi incontreranno i nonni in 25 centri anziani dove terranno lezioni di prevenzione per evitare lo sviluppo delle malattie e controllarne i sintomi. E dopo il grande successo della prima edizione, ricomincerà il tour itinerante #Reumadays 2019. Nelle piazze di 11 città (Mantova, Ferrara, Roma, Milano, Bari, Catania, Cosenza, Genova, Torino, Trento e Napoli) verranno installati info point, dove gli specialisti della SIR incontreranno i cittadini e distribuiranno materiale informativo. Sarà possibile in ogni tappa ricevere un consulto medico e vi saranno inoltre dimostrazioni pratiche di esami diagnostici. Entrambi i progetti prevedono un forte coinvolgimento delle associazioni di pazienti che aiuteranno la Società Scientifica nel fornire informazioni utili. Le campagne sono presentate oggi a Rimini in occasione della seconda giornata del 55° congresso nazionale della SIR. Fino a domani, nella città romagnola, si ritrovano oltre 3.000 specialisti per fare il punto su malattie ancora sottovalutate dalla maggioranza degli italiani. “La prevenzione è il tema al centro del nostro più importante appuntamento scientifico annuale - afferma il prof. Mauro Galeazzi, Presidente Nazionale della SIR -. Si calcola che siano oltre 800mila gli italiani a rischio invalidità per colpa di artrite reumatoide, artrite psoriasica o spondilite. Si tratta di malattie che possono diventare croniche se curate tempestivamente e in modo adeguato. Oggi abbiamo a disposizione nuovi strumenti diagnostici, marcatori biologici specifici e terapie innovative ed efficaci. Possiamo quindi evitare la quasi totalità delle disabilità. Per limitare i danni all’apparato locomotore diventa fondamentale riuscire ad intervenire prima che sia troppo tardi”.