Regolamenti


Regolamento per la gestione dei progetti strategici promossi dalla Società Italiana di Reumatologia

Premessa:

I progetti strategici vengono istituiti con l’obiettivo di estendere le conoscenze epidemiologiche su specifiche malattie reumatologiche e favorire lo studio scientifico della patogenesi, del decorso, della risposta terapeutica e della prognosi delle patologie oggetto della ricerca.

I progetti strategici, di durata variabile in rapporto all’obiettivo, hanno lo scopo di raccogliere dati clinici, ed eventualmente materiale biologico, dei pazienti affetti da specifiche patologie reumatologiche.

I progetti strategici devono corrispondere alla filosofia dell’inclusività, devono cioè essere aperti alla partecipazione dei Soci SIR che abbiano la volontà e i requisiti per partecipare ad essi.

 

1. Progetti strategici

La proposta di un progetto strategico viene formulata e approvata dal Consiglio Direttivo (“CD”) per sviluppare aspetti scientifici strategici per l’avanzamento culturale della Reumatologia italiana.

Al fine di identificare i progetti da supportare, il Consiglio Direttivo SIR può: a) lanciare uno specifico bando, riservato a Soci SIR, per la selezione di progetti rilevanti nell’ambito della research agenda precedentemente identificata e approvata dal Consiglio Direttivo SIR; b) raccogliere proposte provenienti da un gruppo di studio (“GdS”), dal Centro Studi (“Centro Studi”), dai membri del CD stesso, da Soci SIR. Dopo aver identificato il progetto da supportare, il CD nomina un coordinatore scientifico incaricato di sviluppare una proposta di studio.

I progetti strategici SIR vengono sviluppati di norma in collaborazione con il Centro Studi SIR.

L’attività di identificazione delle priorità delle tematiche di interesse (“research agenda”) è approvata dallo stesso CD e aggiornata su base almeno quinquennale.

 

2. Compiti, ruoli e responsabilità

2.1 Coordinatore scientifico

2.1.1. Il coordinatore scientifico, una volta nominato, ha il compito di proporre al CD, per sua approvazione, i nominativi dei ricercatori che andranno a comporre il comitato scientifico del progetto strategico di riferimento.

A tal fine si precisa che:

- il comitato scientifico deve essere costituito da un numero di ricercatori compreso fra 6 e 10, con provata esperienza nell’ambito, provenienti da diversi centri reumatologici italiani;

- il coordinatore scientifico deve comunicare al CD in quale modo sono stati reclutati i ricercatori proposti (i.e. tramite call, proposti dal coordinatore o dal CD);

Il comitato scientifico sarà inoltre composto, oltre che dai ricercatori proposti dal coordinatore scientifico e approvati dal CD, anche da un soggetto aggiuntivo individuato direttamente dal CD stesso e da scegliersi tra gli operatori del Centro Studi SIR.

2.1.2. Il coordinatore scientifico, al momento della presentazione di un nuovo progetto, non deve essere in quiescenza dal ruolo universitario o ospedaliero né deve essere prevista la quiescenza nei due anni successivi.

2.1.3 Si precisa che il coordinatore scientifico, i componenti del comitato scientifico e i partecipanti ai progetti strategici devono essere Soci SIR.

2.1.4. Il coordinatore scientifico dovrà essere confermato a seguito di una verifica annuale da parte del CD SIR. Qualora il coordinatore non venisse confermato, il CD identificherà un nuovo coordinatore, in accordo con il comitato scientifico del progetto strategico. In ogni caso, la durata del mandato del CD al coordinatore scientifico non può superare la durata del progetto strategico.

2.1.5. Il coordinatore dovrà fornire annualmente al CD un report dettagliato sulle attività del progetto strategico. Nel report dovrà indicare:

- il numero di riunioni in presenza o da remoto organizzate nell’anno e il numero medio di partecipanti alle riunioni;

- le pubblicazioni, incluso abstract a congressi;

- lo stato di avanzamento dei progetti intrapresi dal GdS;

- se i protocolli dei progetti (principale e/o ancillari) sono disponibili su una repository SIR (es. RedCap) o internazionale (es. Clinical Trial);

- se sono state messe in atto attività mirate alla standardizzazione della raccolta dati (es. reliability test, investigator meetings, altro).

2.2 Comitato scientifico

2.2.1. Il comitato scientifico ha il compito di:

  • sviluppare il protocollo del progetto;
  • revisionare e approvare gli strumenti di raccolta dati;
  • definire il budget dello studio;
  • definire un piano di disseminazione;
  • favorire l’adesione al progetto;
  • redigere le pubblicazioni scientifiche;
  • rendicontare lo stato di avanzamento del progetto (PI);
  • valutare le proposte di progetti ancillari e identificarne il responsabile di progetto;
  • definire la policy per l’accesso ai dati dei progetti;
  • definire la policy per gli studi ancillari.

2.3 Centro Studi

2.3.1. Il centro studi ha il compito di:

  • revisionare il protocollo dello studio e svilupparne la parte statistica;
  • sviluppare la documentazione core per le procedure di approvazione dello studio;
  • sottomettere il protocollo al CE del centro coordinatore
  • definire un piano di gestione del progetto;
  • revisionare gli strumenti di raccolta dati;
  • sviluppare e gestire gli strumenti informatici di raccolta dati;
  • sviluppare e implementare un piano di monitoraggio dello studio (es: report arruolamento);
  • sviluppare e implementare un piano di monitoraggio della qualità dei dati;
  • effettuare le analisi statistiche e generare report sulla base del piano di analisi e delle tempistiche del piano di disseminazione.

 

2.4 CD

2.4.1. Il CD SIR ha il compito di:

  • approvare il protocollo di studio;
  • incaricare il comitato scientifico incaricato di condurre lo studio per SIR;
  • approvare il budget dello studio e garantire le risorse interne per lo svolgimento dello studio;
  • promuovere l’adesione allo studio da parte dei Soci SIR;
  • fornire la pagina web per promuovere lo studio sul sito SIR;
  • approvare gli studi ancillari;
  • monitorare lo stato di avanzamento dello studio.

 

3. INSERIMENTO DEI DATI

3.1. Potranno aderire ai progetti strategici i Soci SIR attivi nel campo del progetto in questione.

3.2. I ricercatori che aderiranno al progetto strategico dovranno aver ricevuto l’approvazione del comitato etico locale alla proposta di attivazione dello studio.

3.3. I ricercatori che aderiranno al progetto strategico si impegnano ad implementare ed aggiornare, sull’apposita piattaforma SIR dedicata, i dati raccolti secondo le indicazioni del protocollo.

 

4. PROPOSTE DI STUDI ANCILLARI

4.1. Tutti i Soci SIR che aderiranno ad un progetto strategico potranno proporre al comitato scientifico studi scientifici ancillari basati sui dati raccolti per quel progetto strategico. Qualora la proposta dello studio ancillare venga accettata dal comitato scientifico, il Socio SIR proponente assume il ruolo di responsabile scientifico del progetto ancillare proposto.

4.2. È necessario che negli studi scientifici proposti vengano specificati:

- obiettivi del progetto;

- piano di analisi;

- durata del progetto;

- autorship policy.

4.3. Il responsabile scientifico di ciascun progetto ancillare (che ne diventa automaticamente il PI) relaziona sull’avanzamento della ricerca dello stesso almeno una volta all’anno al Coordinatore del progetto strategico.

4.4. Il responsabile scientifico di ciascun progetto ancillare, al termine della ricerca, espone al comitato scientifico i risultati ottenuti e le possibili conclusioni.

 

5. PUBBLICAZIONI

5.1. Le pubblicazioni che emergeranno dal complesso dei dati raccolti nell’ambito del progetto strategico saranno programmate dal coordinatore scientifico assieme al comitato scientifico.

5.2. Ogni pubblicazione scientifica prodotta deve riportare nel titolo la denominazione di SIR in qualità di società scientifica promotrice: per le pubblicazioni in lingua inglese, al termine della lista degli autori, dovrà essere riportato “study on … of the Italian Society of Rheumatology (SIR)”, per quelle in lingua italiana “studio su … della Società Italiana di Reumatologia (SIR)”.

Le pubblicazioni avranno come autori preminenti il responsabile scientifico dello studio e gli sperimentatori che hanno contribuito allo studio in maniera significativa, nella misura dell’effettivo contributo fornito, secondo le regole riportate nel protocollo.

Le eventuali spese di pubblicazione dovranno essere previste nel budget del progetto strategico.

 

6. FINANZIAMENTI

6.1. I progetti strategici della SIR potranno essere sostenuti da aziende pubbliche o private con finanziamenti non condizionanti la ricerca.

6.2. Il logo delle aziende che supportano economicamente il progetto strategico potrà essere riportato nella pagina web del registro, nel capitolo: fonti di finanziamento.

6.3. I progetti strategici SIR potranno essere finanziati da FIRA su apposito bando.

 

7. PROPRIETÀ DAI DATI

7.1. La proprietà di tutti i dati scientifici è esclusivamente di SIR. I dati dei pazienti arruolati nei singoli centri possono essere gestiti dai rispettivi centri. I centri potranno pubblicare separatamente i propri dati e in tal caso dovranno necessariamente menzionare la SIR nei ringraziamenti finali.

 

8. GESTIONE DATI

8.1. I dati dei vari progetti strategici verranno gestiti dal Centro Studi SIR.

 

9. VERIFICHE

9.1. Il CD verifica annualmente l’attività svolta dal coordinatore scientifico nei 12 (dodici) mesi precedenti; a seguito di tale verifica il CD ha facoltà di confermare o di proporre la revoca del mandato al coordinatore scientifico. Tale decisione è presa a maggioranza di almeno i 2/3 (due terzi) dei componenti del CD. In caso di decisione di proposta di revoca del mandato, il CD convoca il coordinatore e verifica se sussistono le condizioni per il mantenimento in attività del registro. Eventualmente il CD può deliberare una proroga del mandato per altri 6 (sei) mesi, trascorsi i quali se sussistono le medesime condizioni il mandato viene revocato definitivamente.

 

10. UTILIZZO DEI DATI DA PARTE DI TERZI

10.1. La titolarità dei dati del progetto strategico è di esclusiva competenza di SIR.     

10.2 Il CD potrà deliberare di fornire l’accesso ai dati a soggetti terzi che ne facciano richiesta per uso scientifico non commerciale, a titolo gratuito.

10.3 Il CD potrà deliberare di fornire un report di dati aggregati a soggetti terzi che ne facciano richiesta per uso commerciale o scientifico, anche a titolo oneroso.       

11. TUTELA DEI DATI PERSONALI

11.1 Qualsiasi attività di trattamento di dati personali che sarà effettuata nell’ambito e al fine della realizzazione dei progetti strategici nonché per le ulteriori finalità propedeutiche, connesse e/o conseguenti deve avvenire nel rispetto delle norme di volta in volta vigenti in materia di protezione dei dati personali, quali il Regolamento UE n. 679/2016 (GDPR), il D.Lgs. n. 196/2003, sue successive modifiche e integrazioni, ogni altro provvedimento, linea guida e regola deontologica applicabili del Garante per la protezione dei dati personali e le ulteriori normative comunitarie e nazionali che saranno tempo per tempo suscettibili di applicazione alle attività di trattamento dei dati personali svolte e alla tipologia di dati trattati.

Regolamento aggiornato al 3 aprile 2022


Regolamento concessione patrocinii Società Italiana di Reumatologia - SIR

​La SIR concede il proprio Patrocinio a congressi, convegni, corsi o eventi di significativo valore scientifico, didattico e formativo, che abbiano la finalità di promuovere l’aggiornamento scientifico dei Soci e dei Cultori della materia e l’educazione sanitaria continua in Reumatologia.

REQUISITI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO SIR

  1. Il Patrocinio della SIR può essere concesso a congressi, convegni, corsi o eventi, nazionali, macroregionali, interregionali o regionali, che presentino requisiti di particolare rilevanza e qualità, valutati sulla base dei seguenti criteri generali:
    • a) tematiche di rilevante interesse scientifico;
    • b) contenuti di significativo valore formativo ed educazionale;
    • c) provata competenza, esperienza e autorevolezza degli organizzatori e dei relatori partecipanti all’evento.
  2. Il Patrocinio della SIR può essere concesso ad eventi con carattere di interdisciplinarietà, con contenuti di interesse scientifico e formativo per le varie discipline coinvolte, quando tra gli organizzatori sia presente almeno un Reumatologo, socio della SIR, e tra i relatori siano presenti Reumatologi, soci SIR, di comprovata esperienza e competenza sulle tematiche inerenti l’evento.
  3. Il Patrocinio della SIR può essere concesso ad eventi organizzati da enti pubblici o associazioni di malati per iniziative non scientifiche, quando di elevato e riconosciuto valore socio-sanitario, utile alla crescita della Reumatologia.
  4. Il PATROCINIO DELLA SIR NON VIENE CONCESSO AD EVENTI SOSTENUTI DA UN UNICO SPONSOR COMMERCIALE OPPURE ORGANIZZATI AUTONOMAMENTE DA AZIENDE O CASE FARMACEUTICHE.
  5. La SIR si riserva la discrezionalità nella concessione del patrocinio ad eventi la cui organizzazione non sia ispirata a scelte deontologicamente corrette e al rispetto di criteri di colleganza.

REGOLAMENTO PER L’ACQUISIZIONE DEL PATROCINIO SIR

La richiesta di patrocinio deve essere inviata dalla organizzazione dell’evento, per via telematica, alla Segreteria della SIR, almeno 40 giorni prima della data dell’evento se sono richiesti ECM, 30 giorni prima se non previsti.

La richiesta deve essere corredata da:

  1. nome e cognome , qualifica , curriculum europeo, degli organizzatori;
  2. relazione analitica riguardante gli obiettivi dell’evento;
  3. programma preliminare e dettagliato dell’evento: data, sede, comitato organizzatore e scientifico, titolo dell’evento, argomenti trattati, nomi dei relatori e dei moderatori, con  relativa provenienza.

La Segreteria della SIR provvederà ad inviare la documentazione al Presidente e ai Consiglieri del Consiglio Direttivo per la valutazione della richiesta.

Il Presidente ha facoltà di richiedere, per vie brevi, all’organizzazione dell’evento chiarimenti utili ad una corretta valutazione della richiesta.

La Segreteria della SIR inoltrerà alla organizzazione dell’evento, per via telematica, l’esito della valutazione entro 20 giorni dal ricevimento della richiesta.

Nel caso di considerevoli modifiche apportate al programma approvato nella concessione del Patrocinio, la concessione del Patrocinio stesso è automaticamente ritirata.

Modaltà trasmissione richieste di patrocinio

  • le richieste di patrocinio devono essere inoltrate via e-mail all'indirizzo segreteria.sir@reumatologia.it;
  • Indicare nell'oggetto della mail: titolo, luogo e data dell'evento
  • specificare nel testo e-mail se l'evento è monosponsor, plurisponsor o autofinanziato;
  • per ulteriori informazioni la Segreteria di Presidenza SIR è disponibile al numero ( 39) 02 65 56 06 77

Regolamento per finanziamenti da parte di SIR di eventi scientifici

Premessa

  • La richiesta di contributi, unita alla richiesta di patrocinio, deve giungere a SIR entro il 31 dicembre e il 30 Giugno di ciascun anno. La richiesta deve essere corredata di programma preliminare con indicazione dei relatori e piano economico preliminare comprensivo di piano di sponsorizzazione. Non saranno prese in considerazione richieste incomplete e/o pervenute oltre i termini. Non saranno presi in considerazione eventi monosponsor.
  • Il Consiglio Direttivo (CD) deciderà in merito alla concessione del contributo nella prima riunione utile.

In nessun caso sarà concesso un contributo a:

  • eventi giudicati dal CD di scarsa valenza scientifica;
  • eventi che non prevedano il coinvolgimento di un adeguato numero di reumatologi italiani all’interno della faculty;
  • eventi che siano in contrasto con la politica societaria o che siano in chiaro conflitto con gli obiettivi statutari di SIR e con le linee programmatiche del CD;
  •  eventi che coinvolgano direttamente società scientifiche e/o associazioni i cui obiettivi siano anche parzialmente in contrasto con gli obiettivi di SIR;
  • eventi a carattere regionale;
  • eventi il cui responsabile scientifico non sia un socio di SIR;
  • eventi che siano in concomitanza temporale con un evento direttamente organizzato da SIR;
  • eventi in cui non sia chiaramente distinguibile la parte scientifico-educazionale da quella sponsorizzata;
  • eventi in cui sia preponderante la componente sponsorizzata rispetto a quella scientifico-educazionale.
     
  • Il CD di SIR decide ogni anno, in occasione dell’approvazione del bilancio, la quota da assegnare al contributo economico per eventi che si terranno nell’anno successivo. Tale quota (budget) non può di regola essere superata.
  • Il contributo SIR sarà utilizzato per borse di studio/premi di studio per la partecipazione all’evento di giovani reumatologi (under 40) iscritti alla SIR. SIR non versa contributi non finalizzati alle agenzie che organizzano gli eventi.
  • Le borse di studio/premi saranno erogate direttamente da SIR ai beneficiari.
  • Il contributo SIR sarà di regola non inferiore a 5.000 euro per evento. Per eventi di particolare rilevanza scientifica, secondo la valutazione emersa dagli elementi positivi per la concessione del contributo (vedi infra), SIR potrà concedere contributi fino a un massimo di 15.000 euro per evento.
  • Gli organizzatori dovranno pubblicizzare il contributo SIR su tutti i documenti ufficiali del Congresso.
  • Il CD può decidere di assegnare un contributo extra-budget a eventi internazionali organizzati sul territorio italiano in cui SIR sia coinvolta direttamente.

NORME DI INDIRIZZO PER LA SCELTA DEGLI EVENTI DA FINANZIARE

  • La decisione finale relativa agli eventi da finanziare spetta insindacabilmente al CD. Per ovvie ragioni di opportunità i consiglieri coinvolti nell’organizzazione degli eventi da finanziare non partecipano alla discussione relativa agli eventi da finanziare. Il CD terrà in considerazione tutti gli elementi relativi all’evento (valenza educazionale, dimensione dell’evento, programma scientifico, faculty, provenienza dei relatori e dei partecipanti).

Sono da considerare elementi positivi per la concessione del contributo:

  1. eventi internazionali
  2. il coinvolgimento diretto di SIR nell’organizzazione dell’evento
  3. eventi per i quali è prevista la presentazione di abstract e comunicazioni orali
  4. possibilità di premiare i migliori contributi da parte di un comitato scientifico SIR
  5. importante valenza politica (ad esempio, congressi che prevedano il coinvolgimento del CD di SIR e di altre società scientifiche nazionali in fase ideativa e/o organizzativa)
  6. eventi a carattere nazionale

 

Per ogni richiesta di contributo verrà stilato un punteggio che terrà conto dei punti sopra-elencati:

  1. 3 punti. Un punto aggiuntivo per eventi internazionali con patrocinio di società scientifiche reumatologiche extra-nazionali (es EULAR, ACR)
  2. 2 punti
  3. 2 punti
  4. 2 punti
  5. 3 punti
  6. 1 punto

 

Nel caso ci siano eventi che hanno realizzato uguale punteggio, qualora non ci sia la capienza di budget per finanziarli tutti, si darà la preferenza agli eventi che non hanno ricevuto il supporto di SIR l’anno precedente.


Regolamento dei Gruppi di Studio SIR

Premessa:

I Gruppi di Studio (GdS) SIR sono gruppi formati da ricercatori clinici o di base, Soci della SIR, con esperienza scientifica dimostrata in un determinato campo della Reumatologia, la cui attività è riconosciuta da SIR.

I GdS SIR devono corrispondere alla filosofia dell’inclusività, devono cioè essere aperti alla partecipazione dei Soci SIR che abbiano la volontà e i requisiti per partecipare al GdS.

 

1. La proposta di fondare un GdS può essere avanzata dal Consiglio Direttivo (CD) per sviluppare aspetti scientifici strategici per l’avanzamento culturale della Reumatologia italiana. Tale decisione è presa a maggioranza del CD.

1.1. Il CD identifica il coordinatore del GdS in un ricercatore socio SIR con provata esperienza nella materia. Il CD proporrà, su suggerimento anche del coordinatore del GdS, i nomi di ricercatori soci SIR esperti nell’ambito, provenienti da diversi centri reumatologici italiani, che costituiranno lo steering committee.

2. La proposta di fondare un GdS può, altresì, essere avanzata al CD direttamente da un ricercatore, Socio SIR, con provata esperienza nella materia di cui il GdS intende occuparsi, che sarà il coordinatore del GdS. Il ricercatore proponente il nuovo GdS potrà proporre al CD i nomi di ricercatori soci SIR esperti nell’ambito, provenienti da diversi centri reumatologici italiani, che costituiranno lo steering committee.

È compito del CD SIR valutare se il GdS proposto è conforme agli obiettivi strategici della SIR.

2.1 La richiesta di attivare un GdS deve essere inviata al CD dal ricercatore, Socio SIR, e deve contenere:

  1. richiesta di attivazione del GdS da parte del proponente;
  2. proposta del titolo del GdS;
  3. programma di attività che si intende svolgere nel quinquennio successivo (studi clinici, attività di formazione, etc.);
  4. abstract indicante il progetto/i progetti di ricerca che il GdS intende portare avanti;
  5. CV dei componenti lo steering committee.

3. Il coordinatore resta in carica per una durata massima di 5 anni, a far data dall’entrata in vigore del presente regolamento, purché sia confermato in esito alla verifica annuale da parte del CD SIR (ved. punto 3.2 e punto 9).

Al termine del mandato, qualora il GdS intenda proseguire la propria attività presentando un nuovo programma, ovvero nel caso non siano terminati i progetti in corso, lo steering committee proporrà al CD SIR un nuovo coordinatore.

Si precisa che il Principal Investigator e lo SC degli studi ancora in corso, proseguiranno la loro attività fino al termine naturale degli studi.

3.1 Una volta ricevuta dal CD l’approvazione dell’attivazione del GdS, il coordinatore dovrà redigere una presentazione del Gruppo da pubblicare alla pagina del sito SIR https://www.reumatologia.it/gruppi-studio

Il testo dovrà essere fruibile sia dai Soci che dagli utenti del sito SIR.

La presentazione dovrà riportare almeno le seguenti informazioni:

  1. anno di attivazione del GdS;
  2. nominativi del coordinatore e dei membri dello steering committee;
  3. obbiettivi del GdS.

È a cura del Coordinatore l’aggiornamento periodico della presentazione online, nella quale potrà indicare gli obbiettivi raggiunti nel tempo e gli eventuali cambiamenti intercorsi nella composizione del GdS.

L’indirizzo e-mail di tutti i coordinatori dei GdS SIR viene pubblicato sul sito SIR alla pagina https://www.reumatologia.it/gruppi-studio

3.2 Il coordinatore dovrà fornire annualmente al CD un report dettagliato sulle attività del GdS. Nel report dovrà indicare:

  • il numero di riunioni in presenza o da remoto organizzate nell’anno e il numero medio di partecipanti alle riunioni;
  • le pubblicazioni del GdS, inclusi abstract presentati ai congressi;
  • stato di avanzamento dei progetti intrapresi dal GdS;
  • se i protocolli dei progetti (principale e/o ancillari) in capo al GdS sono disponibili su una repository SIR (es. RedCap) o internazionale (es. Clinical Trial);
  • se sono state messe in atto attività mirate alla standardizzazione della raccolta dati (es. reliability test, investigator meetings, altro).

Il report deve essere inviato a segreteria.sir@reumatologia.it

4. Steering Committee:

  1. i compiti dello SC devono essere codificati in fase di richiesta di attivazione del GdS;
  2. i componenti dello SC devono essere compresi fra 6 e 10;
  3. i componenti dello SC devono essere Soci SIR;
  4. è compito del coordinatore indicare come sono stati reclutati i componenti dello SC (tramite call, proposti dal coordinatore o dal CD SIR, altro);
  5. i componenti dello SC devono essere approvati dal CD SIR, previa valutazione del CV degli interessati trasmessi, a cura del coordinatore, alla segreteria SIR (segreteria.sir@reumatologia.it).

5. Collaboratori del GdS:

  1. i collaboratori del GdS devono essere Soci SIR;
  2. I GdS SIR potranno avvalersi di collaborazioni con esperti di altre discipline, non Soci SIR, qualora la natura dello Studio richiedesse specifiche competenze. Tali soggetti esterni alla SIR non potranno richiedere a SIR attestati che certifichino l’appartenenza al GdS con cui collaborano.
    È facoltà del Coordinatore del GdS informare il CD SIR di tali collaborazioni esterne;
  3. l’ammissione di un Socio SIR ad un GdS in qualità di collaboratore avviene tramite richiesta inviata dall’interessato al Coordinatore del GdS, che sarà responsabile della ratifica, sentito il parere dello steering committee;
  4. possono essere coinvolti nel GdS, ma non nello steering committee, anche ricercatori italiani che operano presso centri esteri.

6. Progetti di ricerca:

È necessario che per ciascun progetto di ricerca proposto dal GdS:

  1. venga redatto un protocollo (contenente: durata del progetto, autorship policy, policy per l’accesso ai dati da parte dei collaboratori dello studio, policy per studi ancillari);
  2. venga richiesta l’approvazione del CE;
  3. venga predisposta la raccolta dati tramite sistemi che garantiscano la sicurezza dei dati.

7. Il GdS non ha diritto a finanziamento di default da parte di SIR. Può tuttavia richiedere supporti finanziari a copertura di piccole spese oppure per il finanziamento di progetti di ricerca che verranno valutati di volta in volta dal CD.

7.1. I GdS sono sollecitati a reperire fonti di finanziamento esterne alla SIR che potranno essere eventualmente gestite da FIRA.

8. Ogni pubblicazione scientifica prodotta dai GdS deve riportare l'appartenenza del gruppo alla SIR: per le pubblicazioni in lingua inglese, al termine della lista degli autori, dovrà essere riportato “study group on … of the Italian Society of Rheumatology (SIR)”, per quelle in lingua italiana “gruppo di studio su … della Società Italiana di Reumatologia (SIR)”.

9. Il CD verifica annualmente l’attività svolta dai GdS nei 12 mesi precedenti; a seguito di tale verifica il CD ha facoltà di confermare o di proporre la revoca del mandato al coordinatore del GdS. Tale decisione è presa a maggioranza di almeno i 2/3 dei componenti del CD. In caso di maggioranza orientata alla revoca del mandato, il CD convoca il coordinatore del GdS e verifica se sussistono le condizioni per il mantenimento in attività del GdS. Eventualmente il CD può deliberare una proroga del mandato per altri sei mesi, trascorsi i quali, se dovessero sussistere le medesime condizioni, il mandato sarà revocato definitivamente.

10. La durata dei progetti dei GdS (sia quelli proposti dal CD che quelli su proposta spontanea) sarà in relazione al tipo di progetto/i proposto/i ed approvata dal CD. Al termine del progetto il coordinatore riassume e illustra al CD tutti i risultati ottenuti e tutte le eventuali pubblicazioni.

11. I GdS potranno fare richieste di supporto al Centro Studi SIR per management dei dati, analisi statistiche, piattaforme RedCap o altro. Le richieste dovranno essere inoltrate al CD SIR, che si riserva di accoglierle dopo aver valutato il contenuto scientifico del progetto e la fattibilità in termini di impegno di risorse da parte del CS SIR.

12. Proprietà dei dati:

SIR è proprietaria dei dati provenienti dall’attività dei GdS che ha promosso direttamente. SIR è altresì proprietaria dei dati provenienti dai progetti di ricerca per cui è stata chiesta e ottenuta attività di supporto del Centro Studi SIR fin dalla formulazione del protocollo dello studio.

13. Il CD può promuovere la divulgazione scientifica dei risultati ottenuti dai GdS prevedendo una sessione dedicata nell’ambito del Congresso scientifico nazionale, compatibilmente con il numero di richieste e degli spazi temporali a disposizione. 

RILASCIO ATTESTATI di PARTECIPAZIONE AI GRUPPI DI STUDIO SIR
Spetta al Coordinatore del GdS inviare a SIR (segreteria.sir@reumatologia.it) la richiesta di rilascio di un attestato su carta intestata SIR che certifichi l’appartenenza di un Socio al GdS in qualità di membro dello steering committee o collaboratore e ne descriva, eventualmente, anche la specifica attività svolta per il GdS.

L’attestato potrà essere presentato ad entità terze (per esempio a corredo del CV per concorsi, colloqui di lavoro, etc.) e sarà rilasciato dalla Segreteria SIR, a firma del Presidente in carica, solo ai Soci SIR in regola con il pagamento delle quote di iscrizione societarie al momento della richiesta.


L’utilizzo della carta intestata SIR e del logo SIR è di sola pertinenza della Presidenza e della Segreteria SIR.

Regolamento aggiornato al 1 aprile 2022


Regolamento per partecipazione Associazioni Malati Reumatici al Congresso SIR annuale

Il Consiglio Direttivo (CD) decide di regolamentare la partecipazione delle Associazioni Pazienti Reumatici al Congresso Nazionale SIR così come segue:

ASSOCIAZIONI ACCREDITATE PRESSO SIR

Come da protocollo di collaborazione condiviso tra Associazioni di Persone affette da malattie reumatiche e SIR e successive procedure di accreditamento espletate presso SIR e convalidate dal CD SIR, la partecipazione al Congresso Nazionale della SIR delle Associazioni accreditate non è sottoposta ad alcuna ulteriore valutazione di accettazione, che si ritiene automaticamente concessa, a richiesta di partecipazione all'evento.

ASSOCIAZIONI NON ACCREDITATE PRESSO SIR

Le Associazioni non accreditate dovranno trasmettere alla Segreteria della SIR

  1. Domanda di partecipazione al Congresso Nazionale con indicati il numero degli iscritti, l’anno in cui è stata fondata l’Associazione
  2. Statuto della Associazione;
  3. Breve descrizione delle finalità dell’Associazione e dell’operatività.
  4. Il CD della SIR si riserva di decidere sulla accettabilità della domanda di partecipazione presentata dalle Associazioni non accreditate.

Le richieste di partecipazione al Congresso Nazionale devono essere inviate, per motivi organizzativi, tre mesi prima della data dell’evento a segreteria.sir@reumatologia.it

Tutte le Associazioni alle quali verranno concessi spazi congressuali dovranno attenersi al regolamento congressuale e alla struttura logistica definita dalla agenzia organizzativa.