News SIR

Società Italiana di Reumatologia

Osservasalute, fra 2017 e 2014 -1,5% di medici nel SSN

Per il personale infermieristico la riduzione è dell’1,7%

25 giugno 2020 / Politica sanitaria

Roma, 25 giugno 2020 - Nel 2017 il numero di medici e odontoiatri del servizio sanitario nazionale risulta di 105.557 unità, registrando un calo dell'1,5% rispetto al 2014, quando i medici erano 107.276; per quanto riguarda il personale infermieristico si registra una riduzione dell’1,7% del numero di unità che passano da 269.151 nel 2014 a 264.703 nel 2017. E' quanto si legge nel 'Rapporto Osservasalute', giunto alla sua XVII edizione, curato dall’Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane. Il tasso di medici e odontoiatri del Ssn per 1.000 abitanti è in diminuzione, a eccezione di Trentino-Alto Adige, Puglia, Umbria e Sardegna. In particolare, in tutte le Regioni del Centro e del Sud e delle Isole la riduzione del tasso di medici e odontoiatri per 1.000 abitanti risulta più marcata e in via generale con valori superiori al dato nazionale. Per il tasso di infermieri del Ssn per 1.000 abitanti, a eccezione di Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Basilicata e Calabria, in tutte le Regioni si riscontra il trend negativo registrato a livello nazionale. In particolare, le riduzioni più marcate si registrano in Abruzzo, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Molise.