Sindrome di Sjögren: donne colpite nell’oltre 90% dei casi

E’ una malattia auto-immune sistemica

17 agosto 2020 / Reumatologia

Roma, 17 agosto 2020 - Se soffrite di secchezza degli occhi e della bocca la causa potrebbe essere una malattia auto-immune sistemica: la Sindrome di Sjögren. “E’ una patologia poco conosciuta che si verifica quando il nostro sistema immunitario attacca le ghiandole esocrine provocando secchezza oculare e delle fauci - afferma il prof. Fausto Salaffi, Consigliere Nazionale della Società Italiana di Reumatologia (SIR) -. Altre volte invece possono essere interessati anche organi interni come cuore, reni e polmoni. Nell’oltre 90% dei casi colpisce donne in età lavorativa, solitamente intorno ai 50 anni. L'insorgenza è determinata da diversi fattori genetici, ormonali, ambientali e anche da alcuni virus. La malattia aumenta il rischio di linfoma e il rischio cardiovascolare e può presentarsi anche in associazione ad altre patologie reumatologiche come l’artrite reumatoide o la sclerodermia”.

“La Sindrome di Sjögren è una malattia davvero molto complessa le cui cause e i meccanismi d’azione non sono ancora del tutto noti - aggiunge la prof.ssa Antonella Maria Vittoria Afeltra, Consigliere Nazionale SIR -. Esistono, infatti, diversi sottotipi di patologia e quindi diventa difficile mettere a punto terapie che siano davvero efficaci. Al momento non esistono cure specifiche che abbiamo dimostrato di poterla contrastarla. Al malato somministriamo farmaci contro i sintomi più frequenti. La ricerca medico-scientifica sta ora proseguendo con l'individuazione dei vari meccanismi biologici alla base della sindrome. Solo così potremo trovare terapie mirate che possano essere risolutive”.